CecalSrl

Come riporta stamane Livesicilia-è stata presentata la nuova rete ospedaliera siciliana voluta dall’assessore regionale alla Salute:Confermato anche in questo documento la “separazione” tra gli ospedali palermitani Villa Sofia e Cervello: saranno entrambi Dea di I livello. Le strutture di massima dimensione saranno invece l’Arnas Civico e il Policlinico, entrambi ovviamente di Palermo. Il “Giglio” di Cefalù è confermato Dea di primo di livello, così come l’Ingrassia. Restano quindi, come “presidi di base” solo gli ospedali di Partinico e Termini Imerese, mentre vengono confermati come presidi in zone disagiate quelli di Corleone e Petralia Sottana.