CecalSrl

“Auspichiamo che il riordino della rete ospedaliera regionale non sia un esercizio freddo e tecnico ma possa recepire le richieste, motivate, delle comunità locali. Come nel caso dell’ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana che serve l’intera area madonita”. così Claudio Fava deputato regionale del movimento 100passi. “Da tempo i sindaci del comprensorio madonita chiedono di potenziare la struttura, un presidio essenziale in un territorio dove i collegamenti stradali sono precari sia per anni di mancate manutenzioni sia per le condizioni peculiari di un’area montana. Alla nostra regione- prosegue Fava- serve un piano che privilegi il diritto alla salute per i cittadini, che non strizzi l’occhio unicamente agli interessi del settore privato e che non divenga una prova di forza tra gli interessi specifici di questo o quel deputato.” Questo in merito  alla vicenda dell’ospedale di Petralia Sottana stamani depositata un’interrogazione da parte dell’on. Fava