CecalSrl

Blackjack, poker, roulette, slot machine e baccarat: l’offerta dei casinò è sempre più ricca e non sorprende scoprire che in un paese in cui i “templi del gioco” si contano sulle dita di una mano il successo dei portali dedicati al gambling online continui a crescere senza battute d’arresto.
Ad inizio anno, i dati dell’Osservatorio del Politecnico di Milano pubblicati da Agimeg stimavano in 1,37 miliardi di euro l’ammontare della spesa degli italiani in scommesse sportive e giochi di fortuna online. Secondo queste stime, inoltre, a crescere era soprattutto il numero dei giocatori (giunti a sfiorare i 3,7 milioni considerando quelli occasionali), mentre rimaneva stabile il valore della spesa annuale a persona.

Il sorpasso del gambling sul betting online

Il dato più sorprendente? Il giro di affari dei casinò virtuali ha ufficialmente sorpassato quello del betting sportivo via web, anche se di poco, attestandosi attorno ai 570 milioni di euro. Una novità non da poco in un paese in cui l’amore per lo sport e per i pronostici accomunano tutto il territorio, da nord a sud.
Gli ottimi riscontri dei portali dedicati al gambling online si spiegano tenendo conto dell’evoluzione dell’offerta, sempre più ricca e coinvolgente (basti pensare ai casinò online con croupier in carne ed ossa in collegamento streaming), e del boom delle app, che oggi permettono di giocare e puntare in modo sicuro quando e dove si vuole grazie allo smartphone.

La crescita del gioco legale

Come segnalato nel report del Politecnico di Milano, gli aumentati ricavi sono effetto anche della migrazione dei giocatori dai canali non autorizzati a quelli sicuri e legali, una battaglia combattuta con successo dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che sta contribuendo a costruire un ecosistema sempre più affidabile e trasparente. È proprio l’ADM (che da qualche anno ha sostituito l’AAMS assimilandone le funzioni) a gestire i controlli sul mondo del gambling online, occupandosi del rilascio della concessione indispensabile per operare sul suolo italiano, naturalmente previa verifica di tutti i requisiti necessari, il tutto, sulla base di quanto indicato all’interno della “Carta dei servizi per il gioco a distanza”.
Dilettarsi sedendosi ad un tavolo virtuale per qualche mano di poker Texas Hold’Em o puntando alla roulette è un passatempo sempre più diffuso ma, nonostante l’incessante lavoro degli enti preposti, rimane fondamentale non abbassare mai la guardia e scegliere con cura il portale (o i portali) a cui collegarsi per vivere il brivido delle giocate in casinò.

Casinò online sicuri: quali requisiti devono rispettare?

Esploriamo dunque i fattori considerati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per stabilire l’adeguatezza delle cosiddette piattaforme SGAD (sigla che sta per “Sistemi di Gioco A Distanza”), rimandando all’esempio di SNAI, tra i gestori italiani più noti, ma anche tra i primi a intuire le grandi potenzialità del gioco online e ad investire nello sviluppo di sistemi di gioco sì pratici e accattivanti, ma anche intuitivi e affidabili. Non a caso, oggi, il portale SNAI.it è tra i migliori siti casino online grazie in primis ad una politica orientata alla valorizzazione dell’esperienza utente e alla tutela del giocatore e, ovviamente, in ragione di uno scrupoloso rispetto di quanto stabilito dall’ADM.
Bonus di benvenuto, fluidità della navigazione, completezza delle app, varietà dei sistemi di pagamento, convenienza delle quote: i fattori da considerare nella scelta del gestore al quale affidarsi sembrano moltissimi, ma la garanzia di un ambiente di gioco sicuro e controllato rimane sempre il fattore più importante.

Come riconoscere i gestori autorizzati dall’ADM

Come riconoscere i casinò online autorizzati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli? Semplicemente, i portali autorizzati sono tenuti a mostrare nella home page del sito e, più nello specifico, nella testata, il tradizionale logo AAMS, nonché quello relativo al gioco responsabile e sicuro. L’altro elemento immancabile è rappresentato dalla sigla numerica della concessione con la quale il gestore opera, ulteriore garanzia dell’affidabilità del portale in questione.

Le probabilità di vincita

Con il Decreto Legge n. 158 del 13 settembre 2012 (successivamente convertito Legge n. 189 dell’8 novembre 2012), viene introdotto l’obbligo per i gestori di giochi di fortuna a distanza di pubblicare le probabilità di vincita relative a ciascuno degli intrattenimenti proposti. Per giochi quali roulette, blackjack e poker online, la probabilità di vincita viene in realtà espressa sotto forma di “percentuale di restituzione al giocatore” (abbreviato in RTP). In sostanza, questo valore indica la quota della somma spesa nel gioco per la quale è garantito il recupero sul lungo termine. Il valore dell’RTP è sempre maggiore al 90%, ma può variare e crescere fino a sfiorare anche il 98%. Lo scopo dell’RTP è quello di garantire che buona parte della raccolta associata al gioco sia sempre ridistribuita tra i giocatori ma, a parità di gioco, può rappresentare un parametro interessante in base al quale scegliere il tavolo o la slot machine.
Le politiche di trasparenza non riguardano solo le probabilità di vincita, ma tutti gli aspetti in cui si articolano le attività di un casinò online, dalla pubblicazione dei regolamenti completi dei giochi proposti all’adozione di precise politiche antiriciclaggio.

La Casualità dei giochi e la sicurezza dei sistemi informatici

Il fulcro del lavoro dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nella valutazione di una piattaforma SGAD riguarda due requisiti fondamentali:
• la casualità dei risultati dei giochi
• la sicurezza dei sistemi informatici
Come chiarito all’interno delle stesse “Linee guida per la certificazione della piattaforma di gioco”, il primo fattore è ovviamente il cardine stesso di qualunque casinò virtuale: come stabilito dalla legge e dalle linee guida AAMS, i vari giochi proposti devono riprodurre esattamente la medesima aleatorietà della loro versione reale, garantendo le stesse possibilità di vittoria a tutti i giocatori e in un qualunque momento, nonché bandendo qualunque comportamento adattivo (ovvero con risultati che divergono da quanto atteso statisticamente man mano che le giocate procedono).
Per questo motivo, l’EVA (ovvero l’Ente di Verifica Accreditato) sottopone ad una scrupolosa analisi l’intero codice sorgente del Random Number Generator (in genera abbreviato in RNG), ovvero il software che genera i numeri casuali ai quali sono associati i vari simboli di ciascun gioco, sulla base di un modello matematico ben preciso. Oltre che per il rilascio della concessione iniziale, l’avallo dell’EVA è obbligatorio anche per ogni successiva modifica/aggiornamento del software.
Se, ad assicurare giochi equi e pari possibilità di vincita per tutti è l’imparzialità di un apposito algoritmo matematico, la responsabilità della Sicurezza dei Sistemi Informatici richiede accorgimenti in fase di progettazione e periodici interventi di manutenzione.
Lo scopo è quello di garantire la sicurezza dei database, la protezione dei dati personali degli utenti, l’assoluta inaccessibilità delle informazioni relative ai pagamenti e, naturalmente, l’impossibilità di alterare lo svolgimento dei giochi del casinò.
Molteplici gli accorgimenti tecnici specificati all’interno delle linee guida AAMS: dall’adozione del protocollo HTTPS per le connessioni sicure, alla limitazione dell’accesso ai server della piattaforma SGAD, fino ad arrivare ai meccanismi di login.

Gli strumenti per la promozione del gioco sano e responsabile

I casinò online attivi in Italia, infine, sono tenuti a promuovere il gioco sano e responsabile, sia attraverso iniziative finalizzate alla prevenzione di comportamenti poco equilibrati, sia proponendo strumenti utili per limitare l’accesso al gioco in caso di bisogno.
Su SNAI.it, nel rispetto di quanto stabilito dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, l’accesso al casinò virtuale è riservato ai soli utenti maggiorenni: al momento della registrazione, infatti, occorre effettuare l’upload di una copia di un proprio documento in corso di validità per attestare il compimento della maggiore età. Sempre contestualmente all’iscrizione, viene fatto obbligo anche di specificare un limite di versamento settimanale, valore che in nessun caso potrà essere superato, eliminando così qualsiasi possibilità di effettuare spese eccessive.
Nell’ottica di tutelare i giocatori e garantire un’esperienza sempre serena, nell’apposita sezione del portale, SNAI fornisce linee guida semplici ed efficaci per divertirsi all’interno del casinò online in modo equilibrato, per proteggere i propri dati personali e per attivare, qualora fosse necessario, le funzioni di autoesclusione e di autolimitazione.