CecalSrl

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Cionti Maurizio, 50enne palermitano residente a Bagheria, nella flagranza del reato di detenzione di tabacchi lavorati esteri privi del sigillo dei Monopoli di Stato.
L’arresto è maturato nell’ambitodi mirate attività investigative volte a contrastare il fenomeno del contrabbando di sigarette, espletate dagliagenti, del Commissariato di P.S. “Bagheria”all’interno del comprensorio bagherese.
In tale contesto gli agenti, attraverso mirati servizi di appostamento e di osservazione,hanno notato un uomo, all’intersezionetra la via Mattarella e via del Cavaliere, estrarre dal borsello che aveva al seguito alcuni pacchetti di sigarette, e cederli, dietro pagamento, ad un altro soggetto sopraggiunto con un motociclo.Hanno deciso quindi di entrare in azione: l’uomo all’atto del controllo ha cercato di disfarsi del borsello, buttandolo per strada, ma gli agenti lo hanno prontamente recuperato: al suo interno vi erano 30 pacchetti di sigarette sprovvisti del previsto contrassegno dei Monopoli di Stato, mentre altri 50 sono stati rinvenuti nel vano sottosella del suo scooter, poco distante. Cionti, non ha potuto negare l’evidenza dei fatti, ammettendo le proprie responsabilità e consegnando al contempo la somma di 106,00 euro, in banconote di piccolo taglio, frutto della vendita di contrabbando delle sigarette.
Successivamente i poliziotti si sono spostati presso la sua abitazione, per verificare l’eventuale presenza di ulteriori tabacchi illegali: all’interno dell’appartamento sono stati così rinvenuti ulteriori 85 stecche di sigarette di contrabbando ed altri 45 pacchetti sfusi.
Tutta la merce rinvenuta, quasi 1000 pacchetti di sigarette, il denaro contante (provento della vendita illegale) ed un telefonino cellulare, (ritenuto oggetto utilizzato per organizzare l’attività illecita di vendita), sono stati posti sotto sequestro e Cionti è stato tratto in arresto per il reato di detenzione di tabacchi lavorati esteri di contrabbando.