CecalSrl

Oggi, presso il Comune di Cefalù, si è proceduto alla consegna dei lavori di potenziamento del depuratore di Sant’Antonio, in località Presidiana. L’opera è stata affidata all’impresa Cagelco s.r.l., vincitrice della gara di appalto, per un importo di euro 3.035.958,69. Lo scrive il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina.
La consegna dei lavori – spiega – giunge al termine di un lungo iter, durato oltre sei anni, seguito dall’approvazione, con provvedimento n.91 del 31 luglio 2018, del progetto esecutivo da parte del Commissario Straordinario Unico.
La sottoscrizione degli atti è stata preceduta da un sopralluogo congiunto agli impianti.
La società Calgeco, oltre all’esecuzione dei lavori di potenziamento del depuratore, curerà la sua gestione nella fase di start up e l’assistenza tecnica annuale.
“La consegna dei lavori del potenziamento del depuratore di Sant’Antonio è un risultato fondamentale e strategico per la tutela dell’ambiente e il miglioramento della vivibilità nella nostra Città grazie all’impegno degli uffici del Commissario straordinario unico ed in particolare del Responsabile unico del procedimento Ing.Cecilia Corrao.
Abbiamo dovuto fare i conti con una burocrazia dai tempi lunghissimi, con il mutamento del quadro normativo che ha sottratto competenze ai comuni e con l’annosa questione della gestione del servizio idrico integrato che si è aggravata a causa della mancata individuazione, a cura della competente Autorità, del gestore d’Ambito.
Fermo restando che la battaglia non si è conclusa e che il Comune di Cefalù sta portando avanti in sede legale tutte le iniziative utili per giungere alla piena applicazione della legge dello Stato in tema di gestione delle risorse idriche e per il ristoro dei danni subiti a causa delle perduranti inadempienze degli Organi preposti, oggi – conclude Lapunzina – sono lieto di annunciare l’avvio dei lavori di una delle opere più importanti, attesa da troppi anni, e che adesso si appresta finalmente a diventare realtà”.