CecalSrl

Tradizione e attaccamento al proprio paese ancora oggi consentono di far vivere al visitatore che sceglie di trascorrere il ferragosto a Petralia Soprana due giornate intense e spensierate. Un appuntamento che propone rievocazioni, enogastronomia e folklore nella splendida cornice del centro storico. La manifestazione prende il via il 14 sera con la caratteristica serenata sotto il balcone di chi l’indomani sarà chiamata a sposarsi nel celebre “Matrimonio Baronale”, organizzato dagli Stendardieri. L’indomani mattina sarà l’itinerario gastronomico, organizzato e curato dalla Pro Loco, ad aprire la giornata del ferragosto proponendo al visitatore la possibilità di degustare piatti tipici e allo stesso tempo scoprire le bellezze del borgo più bello d’Italia. Una passeggiata tra vie e viuzze, slarghi con palazzi nobiliari e piazze, chiese di estrema bellezza e panorami mozzafiato proietteranno tutti nella storia di Petralia Soprana. Nel pomeriggio, con inizio alle 17,30, sarà la rievocazione del caratteristico “Matrimonio Baronale” ad essere protagonista. Una manifestazione affascinante, con sfilata in costumi d’epoca, che rappresenta il matrimonio celebrato il 15 agosto 1700 tra Donna Catarina Sgadari e Don Giuseppe Di Maria.

A fare da cornice i gruppi folkloristici e gli Stendardieri che faranno volteggiare nel cielo, in modo unico e spettacolare, i loro labari dedicati alle confraternite di Petralia Soprana. La sera alle 22.30 la piazza Duomo si trasformerà in palcoscenico internazionale con il “Festival Internazionale dei Mondi – raduno folk”, organizzato dal locale gruppo “U Rafu Terra del Sale”, che vedrà l’esibizione dei gruppi di Argentina, Colombia, Olanda e Russia ai quali si aggiungeranno quelli siciliani.