CecalSrl

Sarà un finale pirotecnico. Ultimi tre appuntamenti chiuderanno questa XXI edizione del Castelbuono Jazz Festival che dal 14 agosto ha raggiunto un gran numero di presenze sia al Chiostro di San Francesco che in piazza Castello.

La “masculiata” prevede domenica 19 alle ore 22 in piazza Castello il grandissimo evento con l’Orchestra di Piazza Vittorio. Musicisti che provengono da dieci paesi e parlano nove lingue diverse. Insieme, trasformano le loro variegate radici e culture in una lingua sola.

Lunedì 21 alle ore 22, sempre in piazza Castello la Bellini Jazz Orchestra, sezione del Conservatorio di Palermo, formata da 25 elementi e magistralmente diretti dal maestro Giuseppe Urso. Per l’occasione suoneranno con la cantante americana Joy Garrison, figlia del celebre Jimmy Garrison per anni contrabbassista dello storico quartetto di Jhon Coltrame.

Ed infine martedì 21, sempre alle ore 22, l’attesissimo concerto che vedrà sul palcoscenico il Maestro Peppe Servillo con i Solis String Quartet. Il concerto è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana da parte di un napoletano doc, una delle figure di riferimento insieme al fratello attore Tony della napolenità contemporanea.

E sono anche tre gli ultimi appuntamenti di “Castelbuono incontra”. Domenica 19 alle ore 18 in piazza Margherita si parlerà di “Turismo in montagna – Le Madonie” con la partecipazione dell’assessore regionale al Territorio, Salvatore Cordaro. Lunedì 20 il tema è “La Sicilia” con ospite il presidente della Regione, Nello Musumeci che risponderà alla domanda di tre giornalisti: Giuseppe Bianca, Antonio Fiasconaro e Alberto Samonà. Ed infine martedì 21 si parlerà di turismo con la partecipazione dell’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo. Ai talk farà da padrone di casa il sindaco di Castelbuono, Mario Cicero.