CecalSrl

Efficace attività di prevenzione quella posta in essere nel pomeriggio di ieri dai militari componenti la pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Lercara Friddi, che nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione dello smercio di droga nel comprensorio lercarese, hanno effettuato alcuni controlli sul traffico veicolare in transito, non escludendo l’esecuzione di controlli a campione anche a bordo dei mezzi pubblici.

Nella circostanza, a finire in manette un 21enne Nigeriano che, quale singolo passeggero, stava viaggiando in direzione Mussomeli (CL) proprio a bordo di uno dei tanti mezzi pubblici che dal capoluogo siciliano raggiungono le varie destinazioni nelle provincie di Caltanissetta ed Agrigento.

A fare insospettire i militari dell’Arma di Lercara, che in qual momento stavano operando all’interno di un articolato dispositivo volto, come detto, a prevenire e reprimere lo smercio di sostanze stupefacenti, è stato il comportamento nervoso del cittadino extracomunitario, il quale al termine di un’attenta perquisizione personale è stato trovato in possesso di circa 25 grammi di droganella fattispecie si tratta di sostanza stupefacente del tipo MARIJUANA, la cui provenienza è in corso di accertamento, ed un bilancino elettronico digitale di precisione.

Come detto a tradire l’incauto passeggero del bus di linea è stato proprio l’insolito comportamento, una accentuata sudorazione, che ha messo in guardia i Carabinieri della gazzella dell’Aliquota Radiomobile, reparto questo particolarmente impegnato nel “filtraggio” lungo la rete stradale tra le richiamate provincie di Palermo, Agrigento e Caltanissetta.

I due militari, attenti conoscitori ed esperti nel settore della prevenzione del traffico di sostanze stupefacenti, hanno impiegato pochi minuti per rinvenire l’insolito carico trasportato dal giovane 21enne.

Al termine degli accertamenti con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente sono così scattate le manette per il 21enne OBASUYI  LEWIS, il quale, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Termini Imerese, è stato sottoposto a giudizio direttissimo davanti al Tribunale di Termini Imerese, dove il Giudice dopo la convalida dell’arresto ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Sono tutt’ora in corso da parte dei Carabinieri ulteriori accertamenti finalizzati a fare emergere la provenienza della droga rinvenuta nello zainetto in possesso del nigeriano.