CecalSrl

“E’ necessario che sulla vicenda dei tagli al trasporto pubblico locale si avvii, al più presto, un confronto, per evitare che il tutto venga rimesso esclusivamente agli esiti dei contenziosi. Ci risulta, infatti, che molti comuni interessati abbiano intenzione di proporre ricorso contro i tagli alla dotazione finanziaria previsti dalla Legge di Stabilità 2018. Poiché le previste decurtazioni dei fondi si sommano a quelle degli anni precedenti,siamo di fronte ad un impatto insostenibile che rischia di indebolire ulteriormente la già precaria situazione dei comuni”.
Lo hanno detto Leoluca Orlando (foto) e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’AnciSicilia, analizzando la drammatica situazione che le aziende siciliane di trasporto pubblico locale rischiano di subire a causa dei tagli alle risorse.
“Garantire nelle nostre città un trasporto pubblico efficiente – conclude il presidente Orlando – significa anche migliorare la qualità della vita, disegnando centri urbani più simili a quelli del centro-nord dell’Europa. Per questa ragione riteniamo che le istituzioni interessate debbano fare ogni sforzo per non compromettere, in maniera irreparabile, le tante iniziative che gli enti locali hanno avviato per la mobilità sostenibile, trovando una soluzione adeguata, condivisa e, soprattutto, lontana da uno sterile contenzioso tra Regione ed enti locali.”