CecalSrl

CALTAVUTURO. Il consigliere Musca: il Governo Di Maio-Salvini revoca il finanziamento di 802.500,00 per il Comune di Caltavuturo.

Niente da fare. In una notte di fuoco il Governo nazionale con la fiducia al Decreto “Milleproroghe” ha scippato 16milioni di euro destinati al bando periferie per la riqualificazione e il miglioramento della qualità del decoro urbano. Un taglio che peserà tantissimo per la città e l’area metropolitana di Palermo. Risorse che prevedevano 98 interventi, con un investimento complessivo di circa 158 milioni di euro.
802.500,00 per il Comune di Caltavuturo per i lavori di riqualificazione del secondo e ultimo lotto di via Riscossa, tra via Mazzini e via Mandrie.
Semplicemente una vergogna. Dopo aver fatto il bottino di voti nel Mezzogiorno – dichiara il consigliere Musca – il Governo nazionale si dimentica delle zone più periferiche d’Italia. Fondi che andranno a rimpinguare i capitoli di bilancio per finanziare le scellerate promesse elettorali dei partiti di Governo.
Caltavuturo, uno dei comuni più grillini d’Italia, sappia bene – continua Musca – da che parte stanno i propri rappresentanti in Parlamento. Un provvedimento che va contro gli interessi del sud e dei meridionali. Non abbiamo bisogno di slogan o passerelle ma di provvedimenti seri e concreti per il rilancio di questa terra. E sicuramente il Governo nazionale è lontano anni luce da tale progetto di sviluppo.
Nei prossimi giorni presenteremo in Consiglio Comunale, insieme ad altri colleghi consiglieri, – conclude la nota – una mozione di protesta nei confronti di tale provvedimento prima del passaggio definitivo alla Camera.