CecalSrl

A sostenere la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte, che oggi vivrà una giornata di festa per il pranzo insieme a Papa Francesco, c’è anche l’associazione di volontariato ‘Elettrici Senza Frontiere Italia’, che ha voluto dare il proprio contributo alla comunità collaborando alla progettazione per la realizzazione di un nuovo impianto solare fotovoltaico da 60 kwp (kilowatt picco) che sarà installato su diverse falde dei tetti dei laboratori della “Cittadella del Povero e della Speranza”. “Siamo orgogliosi di dare il nostro aiuto e mettere a disposizione della Missione la nostra esperienza attraverso le competenze e professionalità dei nostri volontari – spiega Felice Egidi, Presidente di Elettrici Senza Frontiere Italia, composta principalmente da volontari dipendenti e pensionati delle aziende del settore elettrico -. Presto inizieranno i lavori di costruzione che, una volta ultimati daranno energia elettrica per soddisfare i fabbisogni elettrici della comunità, in particolare per la cucina, il forno, la lavanderia e i laboratori artigianali. Questo sarà un importante sostegno per la Missione, dati gli alti costi della fornitura energetica che incidono in maniera importante sulla gestione delle attività della comunità che accoglie uomini e donne che vivevano per strada in povertà e i profughi provenienti dall’Africa e dell’Asia”. “È il primo progetto di questo tipo in Italia” spiega Egidi ricordando i diversi progetti che Elettrici senza Frontiere Italia ha portato a termine all’estero portando energia e acqua in luoghi disagiati. “Per la realizzazione dell’impianto alla Missione stiamo operando attraverso richieste di donazioni a fornitori qualificati nonché a soggetti ed enti e privati cittadini”.