CecalSrl

In questo ultimo anno la Discarica Madonita di “Balza di Cetta“ ha ricevuto, in emergenza, sia R.S.U. che “sovvalli”, in eccedenza al normale conferimento giornaliero, previsto dalle autorizzazioni.

Situazione, che nell’emergenza e saltuarietà, si è trasformata negli ultimi mesi nel raddoppio giornaliero dei conferimenti.

“Tutto questo-scrive in una nota il sindaco di Castellana Sicula, Franco Calderaro- sta portando la Discarica ad un repentino esaurimento, con la giusta preoccupazione dei Sindaci Madoniti, di una conseguente emergenza rifiuti nel nostro territorio, in cui,  un esaurimento della capacità di abbancamento delle vasche, porterebbe ad un conferimento obbligato in altri impianti dell’isola o addirittura nazionali od esteri, con conseguente aggravio di costo per i cittadini dei 15 paesi soci della società in house “A.M.A. S.C.a.R.L.”.

Dopo ripetuti incontri al Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti e nel perdurare della situazionedi “abbancamenti eccezionali” (più di 600ton. a settimana, da paesi non facenti parte della SRR Palermo Provincia Est, oltre i normali conferimenti), i Sindaci, nella riunione dei soci di A.M.A. S.p.A., svoltasi il 28 agosto c.a., hanno deliberato all’unanimità “che la discarica di Castellana Sicula (PA), sita nella Contrada Balza di Cetta,rimanga nell’uso esclusivo dei Comuni che attualmente l’utilizzano e facenti parte della SRR Palermo Provincia Est”.

A seguito di questo deliberato unanime, il Sindaco di Castellana Sicula, ha emesso l’Ordinanza Sindacale nr. 91 del 04/09/2018 (il cui deliberato dell’Assemblea A.M.A. costituisce allegato formale  e sostanziale), che ha immediatamente sospeso il conferimento di “sovvalli” presso la Discarica.

Conseguentemente, il Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, ha convocato urgentemente una tavolo tecnico per discutere dell’ordinanza, ma soprattutto dei lavori di ripristino della terza vasca, della strada di accesso, dell’impianto di pre-trattamento dei rifiuti e di una possibile progettazione di una quarta vasca.

La delegazione dei Sindaci ha ottenuto, nell’ottica di una fattiva collaborazione, il dimezzamento dei conferimenti straordinari dei sovvalli (300ton. a settimana), l’accelerazione dell’iter di progettazione della terza vasca ed un cronoprogramma dettagliato sulle problematiche restanti.

Il Sindaco di Castellana, visto l’esito favorevole del tavolo tecnico, ha sospeso temporaneamente l’efficacia dell’Ordinanza Sindacale Contingibile ed Urgente n. 91 del 4 settembre 2018, autorizzando A.M.A. S.p.A. ad accettare conferimenti settimanali di sovvalli per 300 (trecento) tonnellate settimanali. Inoltre, settimanalmente, A.M.A. S.p.A. dovrà trasmettere report dettagliato dei conferimenti (RSU e sovvalli) al Comune di Castellana Sicula. (n.d.r. quindi l’Ordinanza è temporaneamente sospesa, non annullata.)

Continuando a vigilare ed operare nell’esclusivo interesse del nostro territorio,si invitano gli attori della disinformazione ignorante, gratuita e strisciante, a studiare ed informarsi attraverso fonti ufficiali ed attendibili, perché con le tasche dei cittadini, ma soprattutto con la loro salute non si fa demagogia.