CecalSrl

«Veniamo da una settimana di lavoro intenso, la squadra ha voglia di reagire dopo la sconfitta di domenica scorsa. La partita persa con il Castellammare può essere, secondo me, una tappa importante di crescita. La squadra ha capito gli errori commessi ed è in cerca subito di riscatto. Cercheremo di non ripetere più gli stessi errori. L’obiettivo nostro stabilito in accordo alla società è quello della salvezza e dobbiamo raggiungerla al più presto perché questo gruppo, questo club e questa gente lo merita. Domenica affronteremo fuori casa il Favara, un campo ostico e una squadra che da anni milita in Eccellenza. Annovera gente del calibro di Contino, Fallea, Iannello, Firingeli, Sanè, tutta gente di categoria. Questo campionato lo stiamo scoprendo passo dopo passo, dopo due vittorie, la scorsa partita ci deve far rendere conto che ogni gara sarà una lotta. Dobbiamo aprire gli occhi e non concedere mai niente a nessuno, perché nessuno ci regalerà nulla. Dobbiamo lasciare sempre tutto in campo, testa cuore e gambe. Non sarà mai facile contro nessuno. Ho qualche acciaccato, ma non cerchiamo alibi, chiunque giocherà darà il massimo e proveremo a fare una grande gara. Chi esordirà anzi avrà motivi in più per spingerci a farci fare quel passettino avanti che io cerco di dare ai ragazzi come obiettivo quotidiano. Il gruppo è compatto, siamo sereni, andiamo avanti sempre con grande fiducia».

Intervista di Sebastiano Ilardi