CecalSrl

L’approvazione del decreto “Milleproroghe”( D.L. n. 91/2018 convertito nella L. 108/2018) ha consentito una nuova finestra per la concessione di spazi verticali dalle regioni agli enti locali e in relazione a ciò è stata sottoscritta l’intesa regionale fra Assessorato Economia e Ancisicilia (stipulata ai sensi dell’art. 10 della legge 243/2012) relativa all’anno in corso che ha consentito una modifica migliorativa del saldo obiettivo programmatico di 38 comuni siciliani e della città metropolitana di Catania. I comuni coinvolti sono: Agira, Assoro, Barcellona Pozzo di Gotto, Bisacquino, Calascibetta, Campofiorito, Capizzi, Castel di Lucio, Chiusa Sclafani, Custonaci, Enna, Erice, Fiumedinisi, Francofonte, Gagliano Castelferrato, Geraci Siculo, Giuliana, Isola delle Femmine, Leonforte, Limina, Marsala, Melilli, Merì, Nicosia, Oliveri, Palazzo Adriano, Palermo, Palma di Montechiaro, Pantelleria, Petralia Sottana, Prizzi, Riesi, San Giovanni Gemini, Santa Caterina Villarmosa, Santa Margherita Belice, Sortino, Torregrotta. Con lo stesso accordo è stato concesso uno spazio finanziario anche alla città metropolitana di Catania.
“Questo risultato è stato ottenuto grazie alla fruttuosa collaborazione istituzionale fra la Regione siciliana e la nostra Associazione – hanno dichiarato Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale di AnciSicilia – e consentirà agli enti interessati di poter dare un’accelerazione ai propri investimenti. Si è potuto così far fronte alle istanze di quasi 40 comuni per un totale complessivo di circa 37 milioni di euro”.