CecalSrl

Gabriel La Rocca, il portierone nazionale venezuelano ha esternato le emozioni della prima parte di stagione e quelle del primo gol con la maglia del Real Cefalù. Domani un altro importante match attende i leoni di mister Rinaldi, il secondo turno di Coppa della Divisione a Regalbuto. Un match da non sottovalutare, Gabriel ci spiega perché.
La partita eroica di Ariccia.
“Ad Ariccia è stata durissima, loro non solo sono un’ottima squadra, erano anche al completo mentre noi oltre la trasferta pesante, accusavamo anche le assenze di Lopez e mister Rinaldi. Siamo stati chiamati ad una prestazione Maiuscola e così abbiamo fatto, siamo un gruppo di fantastici guerrieri, quando le gambe non ci arrivano a causa della stanchezza fisica e mentale arrivano grinta e cuore. E’ stata una partita molto complicata, nel primo tempo abbiamo giocato alla pari, nel secondo abbiamo cominciato ad accusare la stanchezza a causa dei pochi cambi a disposizione in più abbiamo perso a inizio secondo tempo Marco Di Maria per infortunio. Nonostante la stanchezza siamo stati bravi a sfruttare le poche occasioni avute e a non concederne a loro portando a casa 3 punti molto importanti.”
La prestazione condita dal primo gol in campionato.
“Sono felice di aver aiutato la squadra dando il massimo tra i pali aumentando la fiducia alla squadra consapevole che dietro c’è chi dava tutto per salvare la propria porta. E’ il mio primo gol quest’anno, mi piacerebbe se capitasse ancora l’occasione di poter segnare.”
La settimana che verrà.
“Domani scenderemo in campo a Regalbuto per disputare il secondo turno di Coppa della Divisione. Di fronte a noi ci sarà una squadra attrezzata e ben organizzata per la vittoria del campionato di serie B. Dal canto nostro posso dire che scenderemo in campo con lo stesso obiettivo, la vittoria! Siamo una squadra con la mentalità vincente e lo abbiamo dimostrato in queste prime battute di stagione, siamo uniti l’un con l’altro come in una famiglia affrontando qualsiasi avversità ci si presenti davanti. “