CecalSrl

A GANGI, PRECARI, SANITA’ E VIABILITA’ AL CENTRO DELL’INCONTRO CON ASSESSORE REGIONALE GRASSO E IL DEPUTATO MILAZZO

 

Stabilizzazione dei precari negli enti locali, sanità, viabilità e problemi dei suidi nelle Madonie. Sono stati questi gli argomenti affrontati in un incontro che si è tenuto, ieri sera(18 ottobre), nell’aula consiliare del comune di Gangi, organizzato e promosso dai giovani amministratori madoniti guidati da Roberto Domina, alla quale hanno preso parte l’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica Bernadette Grasso e il presidente del gruppo parlamentare all’Ars di Forza Italia, componente della commissione Bilancio, Giuseppe Milazzo. All’incontro, al quale hanno partecipato un centinaio di precari provenienti da tutte le Madonie, erano presenti: il sindaco di Gangi Francesco Migliazzo, quello di Petralia Soprana Pietro Macaluso e di Scillato Giuseppe Frisa e i presidenti dei consigli comunali di Alia, Bompietro, Petralia Soprana, Castelbuono e Castellana Sicula, ma anche diversi a amministratori e consiglieri comunali provenienti da Blufi, San Mauro Castelverde, Polizzi Generosa, Geraci Siculo e Nicosia.

A rassicurare sulla stabilizzazione dei precari è stato l’assessora Grasso che ha parlato di una necessità: quella di fornire sicurezza economica e un futuro sereno ai precari, invitando tutti i sindaci e amministratori a procedere alla loro stabilizzazione entro fine anno, anche perché il Governo regionale ha garantito i fondi per altri 20 anni. E’ stato l’onorevole Giuseppe Milazzo, che è anche componente commissione sanità all’Ars, a parlare del mantenimento del punto nascite di Cefalù e delle funzioni di eccellenza del reparto di cardiologia dell’ospedale Giglio.

Per il padrone di casa, il presidente dei giovani amministratori madoniti e presidente del consiglio comunale di Gangi, Roberto Domina: “E’ stato un importante momento di confronto dove si è parlato dei problemi del territorio madonita a partire dalla stabilizzazione dei precari alla sanità, con la conferma del mantenimento del punto nascita e del reparto di cardiologia di Cefalù, è stato fugato ogni dubbio sulla stabilizzazione dei precari oggi una risorsa per i Comuni per garantire servizi ai cittadini”. A margine dell’incontro l’assessora Grasso ha anche incontrato un gruppo di precari della Protezione Civile di Enna che chiedevano lumi sulla loro stabilizzazione.