CecalSrl

Durante uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Misilmeri hanno tratto in arresto tre giovani con l’accusa di produzione di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica. Nella fattispecie A.f. 33enne, R.g. 31enne e M.a. 30enne tutti di Palermo sono stati sorpresi all’interno di una villa ubicata nelle campagne di Misilmeri e nel corso della perquisizione sono stati trovati in possesso di 145 piante di marijuana ubicate in diverse stanze adibite a serra con lampade alogene e climatizzatori per ricreare il clima ideale.
Nel corso della perquisizione è stato appurato anche l’allaccio diretto alla rete elettrica per un danno stimato di oltre 12.000 euro.
Tutti gli arrestati sono stati collocati in regime di detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo presso il tribunale di Termini Imerese.
L’arresto è stato convalidato e per i tre uomini è stato disposto la misura cautela del divieto di dimora nel comune di Misilmeri.