CecalSrl

Sul versante strade provinciali, a fronte della visita di questi giorni, il Movimento 5 Stelle ha già depositato una mozione che spero venga firmata anche dal presidente Musumeci, considerata la positiva condivisione con il nostro Ministro, per chiedere al governo nazionale i poteri speciali per un commissario straordinario alla viabilità, così da abbattere tutti i tempi burocratici. Dobbiamo infatti dimezzare le tappe per sbloccare i circa 300 milioni di euro del Patto per il Sud e degli accordi di programma quadro per circa 190 interventi importanti in altrettante strade provinciali di tutta la Sicilia, compreso l’area che interessa il territorio di Mussomeli e di tutto il vallone in generale, e aprire finalmente i cantieri – conclude Cancelleri – dimezzando i passaggi burocratici”.
“Tra le priorità del governo Conte – spiega la capogruppo del Movimento 5 Stelle all’Ars – c’è la situazione infrastrutturale siciliana. La presenza del ministro Toninelli è la palese dimostrazione di questa attenzione per il territorio. Entro poche settimane – conclude la deputata – dovremmo poter avere il Ministro ancora in Sicilia per fargli visionare lo stato della rete viaria e ferroviaria nella parte orientale dell’Isola”.
“I lavori del viadotto San Giuliano partiranno nella primavera del 2020 e dureranno tra 12 e 18 mesi. Il progetto preliminare è in corso, quello esecutivo sarà pronto a settembre e la gara d’appalto partirà nell’autunno del 2019”. Ad annunciarlo è il vice presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giancarlo Cancelleri a margine della intensa “due giorni” di sopralluoghi in Sicilia occidentale, insieme al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. “Questo primo giro in Sicilia, per quanto parziale, – spiega il ministro Toninelli – è stato molto importante. Ho subito messo le mani nei dossier legati alle opere che ho visitato e ho chiesto ad Anas, che ringrazio, uno sforzo ulteriore per accelerare sul rifacimento del Ponte San Giuliano, nel Nisseno”.
“La presenza in Sicilia del Ministro Toninelli – ha spiegato Cancelleri – è un fatto importante che certifica il lavoro coordinato che stiamo portando avanti a tutti i livelli istituzionali e testimonia l’attenzione di questo governo per la Sicilia. Rischiavamo come comunità nissena di subire un danno enorme, si paventava infatti la possibilità di non rimettere in operatività il viadotto San Giuliano, gravemente danneggiato, ma grazie al nostro intervento ed al lavoro di coordinamento fra il Ministro Toninelli e Anas questa ipotesi è stata scongiurata e il ponte tornerà pienamente operativo. Si tratta di un risultato straordinario ottenuto grazie alla riprogrammazione di fondi in seno al contratto di programma 2016-2020.