CecalSrl

Una storia successa a Castellana Sicula dove un anziano di 79 anni dopo aver dato fiducia negli anni  ad una donna,che poi lo ha derubato, ha denunciato e smascherato il tutto. Come riporta il Giornale di Sicilia, negli anni la donna avrebbe messo in atto un piano sistematico, non pensando di essere smascherata, soprattutto quando pensava di far uscire l’anziano di casa in diversi orari della giornata e aspettando il momento fatale per prendere possesso dei beni dell’anziano che custodiva i propri beni nella cassaforte a muro di casa.

Una storia che inizia nel 2015 quando si instaurò un rapporto di apparente fiducia tra la donna,Gandolfa Cascio ,48 aanni, e la vittima ma con il tempo l’uomo ha notato dei strani atteggiamenti che l’hanno insospettito e, avvisato i Carabinieri che hanno avviato indagini coordinate dal pm Gallucci,  portando all’installazione delle telecamere all’interno dell’abitazione del pensionato.  La donna durante gli anni si occupava anche di lavare e stirare la biancheria del 79enne e con vari stratagemma invitava l’uomo ad uscire di casa affinchè la giovane restasse a casa da sola. Ma, da ciò la fiducia è rimasta un lontano ricordo quando la donna nel tempo, è riuscita ad accaparrarsi delle banconote da 50 e 100 euro che l’uomo custodiva nella cassaforte che  si apriva con una semplice chiave conservata all’interno di un cassetto di un mobile che si trovava in camera da letto.

La certezza è stata smascherata dalle telecamere installate che, ripresero la donna nel momento in cui prelevava il denaro. A seguito del decreto di perquisizione emesso dal pm Gallucci a casa della donna, sono stati trovati 105 mila euro che per il giudice Alcamo sono state definite inoppugnabili, condannando la donna ad un anno di reclusione per furto aggravato e 40 mila euro di provvisionale alla vittima oltre al risarcimento di ulteriori danni.