CecalSrl

Metodi educativi e modalità per costruire un rapporto e un dialogo positivo e appagante tra genitori, insegnanti e adolescenti di oggi. La famiglia e la scuola rappresentano gli ambiti privilegiati in cui avvengono la crescita, la formazione e la socializzazione dell’individuo.
L’attuale scenario economico, le trasformazioni degli ambienti sociali e organizzativi, rendono il percorso da intraprendere ancora più difficile e impegnativo e per vivere nella società contemporanea si chiede ai ragazzi autonomia, senso di responsabilità e di coerenza, creatività per affrontare l’incertezza del futuro.
Lo scenario che si prospetta ad un’attenta analisi, invece, presenta una nuova generazione, spesso, priva di responsabilità e con una cospicua serie di emergenze:
dispersione scolastica, bullismo sociale-scolastico-tecnologico, situazioni di disagio e sofferenza (fobie scolastiche, disturbi psicosomatici che creano disagio non altrimenti classificato, disturbi alimentari ect.), situazioni di rischio (dipendenze, anche dalle nuove tecnologie). I nuovi giovani sono molto diversi rispetto al passato ed hanno nuovi atteggiamenti e nuove necessità a cui spesso la famiglia e la scuola non sanno dare delle risposte.
L’associazione “L’Universo a colori”, facendosi portavoce delle tante richieste dei genitori e degli insegnanti, giorno 1 dicembre organizza un incontro costruttivo e riflessivo presso la chiesa Maria Santissima dell’Annunziata alle ore 18. Durante il convegno interverrà il dottore Giuseppe Raffa, pedagogista, che da oltre venti anni si dedica alle tematiche giovanili e ad azioni di formazione, informazione e di prevenzione rivolte a studenti, genitori ed insegnanti. Nel settembre 2018 il dottore Raffa è stato incaricato dal Governo regionale di redigere proposte, suggerimenti e modifiche al disegno di legge sul bullismo e sul cyberbullismo che sta per essere varato. Egli, inoltre, è l’autore del libro: “Belli senz’anima”, manuale didattico pedagogico rivolto a genitori ed insegnanti che verrà presentato nel corso dell’incontro.
Il secondo intervento sarà ad opera del dottore Filippo Di Carlo, laureato in psicologia, che coinvolgerà gli uditori in un momento costruttivo e coinvolgente dal titolo: “Chi siamo e come diventiamo ciò che siamo”. Il ruolo di moderatrice è affidato alla professoressa Angela Iraci, docente presso l’Istituto Alberghiero di Cefalù.
Un pomeriggio per capire, riflettere e crescere insieme …