CecalSrl

Per il 37° anno il Lions Club Cefalù, presidente dott. Giuseppe Neri, ha voluto premiare l’eccellenza nello studio, ed in particolare gli allievi che si sono contraddistinti a
conclusione del ciclo di studi superiore in istituti cefaludesi.
La cerimonia si è svolta nell’Aula Magna dell’Istituto Alberghiero Mandralisca.
Al tavolo dei relatori il Governatore del Distretto Lions 108 Yb, dott. Vincenzo Leone,
il dott. Stefano Battaglia, presidente di zona Lions, il Provveditore agli
studi di Agrigento, Dott. Raffaele Zarbo, l’Assessore Vincenzo Garbo, che ha
anche portato i saluti del Sindaco Rosario Lapunzina, il dirigente scolastico
prof. Francesco Di Majo. In sala le Famiglia Migliazzo e Cuccia e la famiglia
De Gaetani. Cerimoniere l’ing. Giuseppe Martorana.
Dopo gli inni, il presidente Neri ha introdotto i lavori ripercorrendo la storia del Premio e il
suo profondo significato. Il Premio di Studio, in Memoria di Enzo Cuccia, che
da 5 anni attribuisce anche il Premio dedicato a Giuseppe De Gaetani, pioniere
del turismo. Dopo le brillanti relazioni degli illustri Relatori, le premiazioni.
Questi i Premiati:
Liceo Classico Mandralisca: Francesca Rinella
Centro studi Rosmini: Denise Ciofalo
Istituto paritario Scicolone: Ambra Curreri
Istituto Jacopo del Duca – Geometri: Giorgia Mocciaro
Istituto Jacopo del Duca – Indirizzo turismo – Giuseppe Cassata
Liceo Linguistico – Mirea Pizzo
Alberghiero – Carmelo Colombo
Liceo Artistico: Delia Saja
Alberghiero (Premio De Gaetani) Emanuele Provenza.
Ha concluso i lavori il Primo Governatore, dott. Leone.
Il presidente Neri ha voluto particolarmente ringraziare il Provveditore Zarbo, il dirigente scolastico Francesco Di Majo, che ha ospitato ancora una volta la cerimonia, la famiglia Migliazzo che sostiene l’iniziativa dei premi di studio, la famiglia De Gaetani che promuove
il premio dedicato al Pioniere del turismo cefaludese “Giuseppe De Gaetani”.
Un grazie sentito ai docenti e agli studenti tutti in particolare  a Pippo Capuana , segretario dei Lions che ha curato   la  manifestazione. A conclusione un raffinato rinfresco a cura dell’Istituto alberghiero, impeccabile come sempre, e fiore all’occhiello della Città.