CecalSrl

Un’altra partita di cartello attende mister Rinaldi e i suoi. Sabato al PalaTricoli arriva la Todis Lido di Ostia appaiata con i cefaludesi al secondo posto in classifica, squadra esperta e piena di talenti che proveranno a fare il salto di categoria nella massima serie dopo averlo fallito lo scorso anno nell’ultimo atto dei playoff dove a spuntarla fu la Meta Catania.
Marco Di Maria, veterano del Real Cefalù fa un quadro di come la squadra normanna si sta preparando al big match.
“Veniamo – dice – da un’impresa sfiorata a Ortona dove stavamo in vantaggio a 1’20’’ dal termine contro una corazzata costruita per vincere il campionato. Da un lato rimane il rammarico per una vittoria che potevamo portare a casa, ma dall’altro abbiamo conquistato un punto che per noi ne vale tre visto il gran potenziale del nostro avversario e l’impegno con cui l’abbiamo affrontato.
Sabato al PalaTricoli avremo di fronte la Todis Lido di Ostia, altra pretendente al salto di categoria sfiorato lo scorso anno nella finale playoff, una squadra con cui dividiamo la seconda posizione in classifica. Sarà una partita – conclude – da affrontare serenamente da parte nostra, non abbiamo nulla da perdere e nonostante sia uno scontro di alta classifica non avvertiamo il peso e ciò ci permette di lavorare serenamente con la consapevolezza che possiamo giocarcela con tutti come fatto fino ad ora in questa stagione”.