CecalSrl

E’ stato il big match di giornata quello che ha ospitato il PalaTricoli oggi alle 15:00. Davanti Real Cefalù Uniolympo e Todis Lido di Ostia entrambe appaiate in seconda posizione con 17 punti. Alla fine a spuntarla sono stati i laziali per 5-1 con un Jorginho man of the match e autore di una tripletta.
C’è un volto nuovo in casa Cefalù ed è quello di Antonio Molaro, annunciato in settimana e subito disponibile per la causa cefaludese. I rispettivi starting five sono stati composti da La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho e Lopez per la squadra di casa e Barigelli, Schacker, Ungherani, Cutrupi, Papù.
la prima parte del match è un po di studio da entrambe le parti con timidi tentativi di tiro che non inquadrano lo specchio della porta. A provarci per prima sono gli ospiti con Gattarelli solo davanti a La Rocca che neutralizza in ginocchio per poi compiere il miracolo su Jorginho su azione seguente. A metà primo tempo si sblocca il risultato con Gattarelli che porta avanti i suoi. Pronta la reazione del Real che si butta in avanti e conquista un calcio di rigore causato da una scivolata di Barigelli su Lopez. Portiere che viene ammonito per il fallo commesso insieme a Cutrupi per proteste e il capitano Guerra che dal dischetto non fallisce e ristabilisce la parità al minuto 12.49’’. Esordio per Molaro, Lopez provvidenziale toglie il pallone in scivolata a Ungherani pronto a calciare a botta sicura. Gli ospiti vogliono trovare nuovamente il vantaggio e lo ottengono con Jorginho a circa due minuti dalla sirena dell’intervallo che arriva col risultato di 1-2 in favore del Lido di Ostia.
La seconda frazione di gioco si apre col gol di Jorginho dopo 53 secondi che allunga il punteggio in favore dei suoi. Il Real vede sfuggire l’avversario e comincia a macinare gioco e a rendersi pericoloso grazie anche alla tattica del portiere di movimento. Ungherani ci prova dopo aver ricevuto un passaggio e trovandosi con Montelli in porta (portiere di movimento in quel momento) spara di poco alto. Dopo una bella azione Fortuna dalla destra la mette al centro per Fabinho che fallisce mandando alto di poco. Guerra sfiora il palo alla sinistra di Barigelli dopo un’azione fantastica manovrata col portiere di movimento. Per il Real Cefalù si affievoliscono le speranze di pareggio, il tempo scorre inesorabile verso il minuto 40 e gli ospiti sul finale trovano altre due reti con Jorginho e Ungherani che chiudono definitivamente la partita. Finisce così l’imbattibilità in campionato del Real Cefalù e continua quella del Lido di Ostia che scavalca in classifica proprio i cefaludesi portandosi al primo posto in coabitazione con la Tombesi che ha impattato in casa 4-4 con l’Aniene.

REAL CEFALU’ UNIOLYMPO – TODIS LIDO DI OSTIA 1-5

Real Cefalù: La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Lopez, Siragusa, Tardio, Fortuna, Montelli, Mantia, Spagnolo, Molaro. Mister Rinaldi.

Todis Lido di Ostia: Barigelli, Schacker, Ungherani, Cutrupi, Papù, Cerulli, Gattarelli, Adamo, Yamada, Barra, Di Lecce. Mister Matranga.

Reti: Gattarelli 10:22 pt; Guerra 12:49 pt; Jorginho 18:38 pt., 00:52 st. e 17:44 st.; Ungherani 18:00 st.

Ammoniti: Barigelli e Cutrupi (O), Montelli (C).