CecalSrl

“Il cantiere sulla SS 121 Palermo-Agrigento è il simbolo di un governo a trazione nordista che volta le spalle alla Sicilia. Da qui denunciamo l’immobilismo e siamo pronti a fare la nostra parte per far ripartire la Sicilia”. Così su Facebook il segretario regionale del Pd Sicilia, Davide Faraone che annuncia un sit-in dei dem sulla Palermo-Agrigento, nel tratto che collega i comuni di Vicari e Mezzojuso, per sabato 19 gennaio a partire dalle ore 10. 

“Nel 2016 – aggiunge – il governo Renzi firmò il Patto  per la Sicilia, destinando 2 miliardi e 300 milioni per opere infrastrutturali immediatamente cantierabili. Dopo più di 2 anni  sono stati spesi solo 250 milioni, un decimo delle risorse. Uno scandalo per una Regione con un deficit infrastrutturale grave che frena l’economia, lo sviluppo e l’occupazione.  Ancora più scandaloso è il blocco dei cantieri sparsi in Sicilia e l’inerzia del governo rispetto alla condizione delle strade provinciali, così come denunciato da 70 amministratori”.

“Da 7 mesi – conclude Faraone – il governo Lega- M5S litiga sulla Tav, sta bloccando centinaia di miliardi di opere e, ancor più grave, ha cancellato dall’agenda di governo il Sud e la Sicilia. Noi diciamo sì alla Tav, ma quando in Sicilia? Quando potremo contare su un sistema infrastrutturale moderno con strade provinciali adeguate, linee ferroviarie  sicure e veloci?”