CecalSrl


Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione è favorevole alla realizzazione del Ponte sullo Stretto.
Concordiamo con la posizione assunta dal Presidente della Regione Nello Musumeci, e dal VicePresidente Gaetano Armao.
Pur non essendo abituati ad avere certezze assolute, né a pensare di avere la verità in tasca, crediamo che in questo caso le ragioni del SI prevalgano ampiamente su quelle del NO. 
Il tema non è semplice e nel tempo le convinzioni di molti sono andate modificandosi. Sono ormai decenni che se ne discute e il dibattito è sempre stato percorso (da entrambi i lati) da posizioni demagogiche ed estremiste che certo non hanno aiutato la Sicilia.
È arrivato però il momento di dire (a prescindere dalla posizione di ciascuno) che, su una questione di tale rilevanza che divide la politica e i cittadini, occorre che DECIDANO I SICILIANI.
Venga indetto dall’Assemblea Regionale Siciliana un Referendum Consultivo, secondo i criteri previsti dalla legge regionale 10 febbraio 2004, n. 1.
Tutti i deputati, favorevoli o contrari al Ponte sullo Stretto, prendano atto che su una questione di così straordinaria rilevanza non può decidere la politica a stretta maggioranza.
Il Referendum potrebbe tenersi, per evitare costi aggiuntivi, in coincidenza con le elezioni europee del prossimo maggio, magari insieme a quello sulla richiesta del riconoscimento degli svantaggi connessi alle condizioni di insularità.
Si aprirebbe così in Sicilia la stagione di una democrazia capace nei momenti importanti di consultare i propri cittadini.
E soprattutto, dopo un Referendum, nessuno potrebbe ignorare la volontà del popolo siciliano espressa democraticamente a maggioranza.