CecalSrl

Saranno stabilizzati i 400 precari dell’Asp di Palermo. Lo
comunicano Mario Scialabba (Fp Cgil), Gaetano Mazzola (Fp Cisl) e
Giuseppe Amato (Uil Fpl) che hanno partecipato all’incontro svoltosi
ieri all’assessorato regionale alla Salute, con i rappresentanti
dell’assessorato, il commissario straordinario dell’Asp, Daniela
Faraoni e i vertici dell’azienda. “Il commissario – continuano
Scialabba, Mazzola e Amato – ci ha illustrato un cronoprogramma che
prevede entro il 2019, la stabilizzazione a tempo indeterminato a 36
ore settimanali di circa 400 unità (compresi i 94 posti già a
selezione) di vari profili professionali (operatori informatici,
ausiliari, Oss e i profili già a selezione). Per quanto riguarda i
rimanenti 250 lavoratori precari, i rappresentanti dell’assessorato si
sono impegnati a trovare idonee soluzioni normative per il passaggio
alla stabilizzazione in altre aziende sanitarie di Palermo. Il
commissario straordinario ha chiarito che in questo modo a tutto il
personale contrattista verrà data la possibilità di essere
stabilizzato”. Ai sindacati è stato illustrato anche un crono
programma, che prevede un percorso formativo finalizzato alla
stabilizzazione di 180 unità di operatori socio sanitari oggi a tempo
determinato. da concludersi entro il 31 ottobre 2019. Nei prossimi
giorni Cgil, Cisl e Uil incontreranno nuovamente i vertici dell’Asp
per gli approfondimenti tecnici sul processo di stabilizzazione.