CecalSrl

E’ iniziata sul campo la protesta della Giunta Comunale di Polizzi Generosa per il noto problema della chiusura della SP119 di Polizzi – Portella Colla. Da oggi il sindaco e i suoi collaboratori si sono recati con stendardo e bandiera italiana sul luogo , mettendo su una tenda e portando con loro la rabbia di questa passività perenne che dura da ben 13 anni. Il sindaco Lo Verde assieme ai suoi quattro assessori: Maria Lipani, Sandro Silvestri, Gandolfo Ilarda e Barbara Curatolo, hanno manifestato lo sconforto che tutta la cittadinanza vive e soffre per una causa che ancora non conosce risposte e motivazioni valide del perché non si riesce a far ripartire una strada provinciale che da tredici anni no ha più avuto nessun problema di viabilità e di caduta messa.
La causa scatenante da allora è stato un fatto isolato in quanto il masso caduto sulla provinciale è stato subito rimosso e da quel periodo niente è più successo, quindi le ordinanze di chiusura di allora sono state rinnovare senza rivedere su loco le possibili soluzioni in merito all’eventuale problema. Oggi la strada seppur percorsa da tanti rimane innocua ai cittadini ma in realtà resta chiusa sulla carta da tali ordinanze. I turisti per forza maggiore e in periodi invernali devono raggiunger la meta di Piano Battaglia dal versante delle Petralie o Collesano, penalizzando l’intera area di Polizzi, con conseguenze economiche che si possono prevedere.
Ufficio del sindaco che si trasferisce settimanalmente a Portella Colla, nell’intento di svegliare gli organi preposti e rivalutare quanto prima la fattibilità della riapertura del tratto, sperando che anche gli altri comuni limitrofi appoggino l’amministrazione in tale battaglia per un principio di lotta su diritti che dovrebbero essere un dato di fatto, ma che purtroppo limitano e/o penalizzano solo chi ha la patata calda in mano…