CecalSrl

Non vi è dubbio che SiciliAntica sia una delle realtà culturali che negli ultimi anni ha espresso grande vivacità, pur tra grandi difficoltà economiche e con un debole sostegno da parte degli enti locali. Un fervore di attività ha sempre caratterizzato questa Associazione fin dall’anno della sua fondazione obbedendo alle sue finalità istituzionali, ma perseguendo an-che l’obiettivo di portare non solo Caltanissetta ma anche la nostra Isola alla ribalta nazionale e non solo. L’organizzazione, da parte della Sede nissena di SiciliAntica, di convegni di stu-dio, che a partire dal 2004, a cadenza rigorosamente annuale, hanno fatto registrare ogni anno la presenza di numerosi studiosi di chiara fama (tra gli altri Dino Ambaglio, Pietrina Anello, Giuseppina Basta Donzelli, Giorgio Bejor, Oscar Belvedere, Henri Bresc, Sebastiana Consolo Langher, Nicola Cusumano, Stefania De Vido, Giovanni Distefano, Ugo Fantasia, Emilio Galvagno, Maurizio Giangiulio, Ewald Kislinger, Rosalia Marino, Ferdinando Maurici, Dario Palermo, Rosalba Panvini, Anna Maria Prestianni, Flavio Raviola, Roberto Sammartano, Giulia Sfameni Gasparro, Sebastiano Tusa, Giovanni Uggeri, ma l’elenco sarebbe lungo) per dibattere temi riguardanti l’archeologia e la storia della Sicilia antica, è stato senza dubbio l’impegno più qualificante che ha trovato riscontro nella pubblicazione puntuale degli atti.
Quest’anno il tema prescelto “Teatro, musica e danza nella Sicilia antica” vedrà impe-gnati a Caltanissetta Sabato 16 Marzo nella Sala degli Oratori di Palazzo Moncada numerosi specialisti per discutere di un argomento senza dubbio affascinante, affrontare il complesso mondo delle espressioni artistiche più significative delle popolazioni che abitarono la Sicilia dalla fondazione delle prime colonie greche all’età romana imperiale e analizzare riti, pratiche e componenti culturali e ideologiche profondamente legate a queste pratiche artistiche raffina-te. Esso consentirà quindi agli studiosi non solo di addentrarsi nei diversi aspetti di un fenomeno che si va sempre più definendo come multiforme e complesso, nella dialettica delle relazioni tra la Grecia continentale e ambienti coloniali, tra spiritualità ellenica e indigena, tra realtà scenica e idealizzazione simbolica, ma di seguire anche l’articolata partecipazione delle colonie siceliote a quel processo che, passando per l’esperienza ateniese di età classica, portò tali espressioni artistiche dall’ambito ristretto delle poleis greche di età classica a quello ecumenico di età ellenistica e romana, in rapporto al quale esse divennero primaria manife-stazione e strumento di coesione etnico-culturale.
Il Convegno, che gode del Patrocinio delle Istituzioni pubbliche, si articolerà in due se-dute; la prima, con inizio alle ore 09,00, prevede dopo i saluti delle Autorità presenti e la pre-sentazione del Convegno da parte di Simona Modeo, Presidente regionale di SiciliAntica, l’introduzione di Calogero Micciché, gli interventi di Giovanni Distefano, Cristina Antigoni, Emilio Galvagno, Elena Santagati, Liliana Ingraffia, Maria Teresa Rondinella, Salvatore di Stefano, Carmela Raccuja, Sebastiano Barresi, Lorenzo Braccesi, Carmela Bonanno, Leonardo Fuduli, Francesco Muscolino; nella seconda, con inizio alle 15,30, relazioneranno Girolamo Sofia, Maria Teresa Magro, Mario La Rosa, Rosario Patanè, Francesco Galassi, Michael Habicht, Elena Varotto. Seguirà il dibattito. A margine del Convegno, alle 16,30, un momen-to dedicato alla danza a cura dello studio di danza della maestra Mariella Rizza e, a conclu-sione dell’evento, la cerimonia di premiazione del concorso giornalistico “Storie di Sicilia: racconti, inchieste, reportage”, i cui vincitori saranno proclamati da una giuria qualificata composta dai giornalisti Isabella Di Bartolo (La Repubblica), Enrico De Cristoforo (La Sicilia), Daniele Lo Porto (SiciliaNetwork) e dallo scrittore Domenico Seminerio.
In occasione del Convegno saranno disponibili gli Atti del XIV Convegno “Cenabis be-ne. L’alimentazione nella Sicilia antica”, edito dalla Lussografica.
Il comitato organizzatore è costituito da Laura Alù, Massimo Arnone, Lillo Cammarata, Silvana Chiara, Marina Congiu, Stefania D’Angelo, Noemi Giannone, Michelangelo Laca-gnina, Calogero Miccichè, Sergio Milazzo e Simona Modeo (foto).
Il Presidente Regionale
Simona Modeo