CecalSrl

“La massima solidarietà e il massimo apprezzamento per una scelta importante, che è segnale di speranza e di fiducia nella legalità e nelle istituzioni.Nei prossimi giorni incontrerò di persona direttore del Teatro Savio, Francesco Giacalone, per mostrargli la totale condivisione e vicinanza dell’amministrazione comunale.Allo stesso tempo l’auspicio che la professionalità dei Carabinieri porti presto ad individuare gli autori di questa tentata estorsione e li assicuri alla giustizia.”
Lo ha dichiarato Leoluca Orlando, che già ieri si è messo in contatto con l’imprenditore che ha denunciato un tentativo di estorsione.

“A distanza di 11 anni la mafia è tornata a chiedere il pizzo al direttore del Teatro Savio di Palermo, e per la seconda volta Francesco Giacalone e i salesiani dell’istituto Gesù Adolescente hanno detto no. Il Movimento 5 Stelle esprime solidarietà e gratitudine per il gesto di alto valore civico. Sono segnali importanti di cambiamento culturale e di riscatto per Palermo che ci fanno essere orgogliosi del nostro concittadino che ancora una volta ha saputo ribellarsi a un’estorsione mafiosa. Per contrastare la mafia c’è bisogno di esempi come quello di Francesco Giacalone che con il proprio coraggio ci rinnova l’idea che il sacrificio dei martiri della nostra terra non è stato vano”.

La nota è firmata dai parlamentari nazionali di Palermo, Roberta Alaimo, Steni Di Piazza, Valentina D’Orso, Aldo Penna, Giorgio Trizzino e Adriano Varrica, dal gruppo consiliare al Comune e dai consiglieri di circoscrizione di Palermo.