Ancora una volta, come da tradizione più che centenaria, domani sera la “Vecchia” scenderà a dorso di un asino dalla “Grotta Grattara” per portare regali ai bambini e per “licenziare” l’anno che va via dando al contempo il benvenuto al nuovo che arriva.
In questo momento di transizione avverto il dovere di fare il bilancio di un anno di amministrazione per verificare quanto è stato fatto rispetto al programma sottoposto nel giugno 2018 al giudizio degli elettori chiedendo la loro fiducia.
Riferirò allora qui di seguito sulle principali cose fatte , rispetto alle quali credo doverosa una premessa.
I traguardi raggiunti sono il frutto del lavoro di squadra, cioè di una Giunta Municipale – composta dagli assessori Nico Cirrito Antonio Tedesco Serafino Bonanno e Antonella Porcello ( quest’ultima anche vice sindaco ) – che sull’impegno e sul sacrificio ha fondato la sua quotidiana azione in piena armonia e senza invidie di sorta.
Il Consiglio Comunale presieduto dalla attenta Rosaria Brocato ha supportato l’azione della amministrazione attiva e ha, con saggezza, saputo adottare decisioni importanti per il futuro di questa Comunità.
Andando al merito, credo di poter affermare che due sono stati i momenti politicamente e socialmente più importanti in questo anno di attività amministrativa: