Sarà la violoncellista Leila  Shirvani ad aprire il ciclo degli incontri di Marzo, in streaming, del CineFest Cefalù. Martedì 9 Marzo alle ore 11.30 sulla pagina social del festival “Festival del Cinema Cefalù”. 
Leila Shirvani, 19anni di origine anglo-persiana, è nata a Roma da genitori violoncellisti. Ha iniziato lo studio del violoncello all’età di tre anni con il padre Mike Shirvani, e a sei anni è risultata vincitrice assoluta al suo primo concorso nazionale. Tale successo si è ripetuto per oltre 30 volte in concorsi Nazionali ed Internazionali, facendo di lei una dei violoncellisti più premiati di Italia. 
Ha intrapreso la sua attività concertistica professionale all’età di dodici anni, e da allora frequenta i palcoscenici più importanti italiani e internazionali dove si esibisce da solista, al fianco di virtuosi come Giovanni Sollima e Paolo Fresu, con la sorella pianista Sara Shirvani nel duo Shirvani Sisters e da protagonista con orchestre e ensembles come i 100 Cellos.
E’ pluripremiata dai Presidenti della Repubblica Giorgio Napolitano e Sergio Mattarella. Vanta inoltre un interessante repertorio discografico ed è attualmente in attesa dell’uscita del suo disco solistico inciso nel 2020 con l’Orchestra Clandestina Notturna diretta dal Maestro Enrico Melozzi.
Il suo repertorio spazia dal barocco alla musica contemporanea. 
Adesso l'iniziativa, ripresa dai tg nazionali della Eco accademia. 
Il 10 Marzo alle ore 16.00 sarà poi ospite in diretta streaming sarà Mons. Marco Frisina, direttore coro della Diocesi di Roma e autore di colonne sonore e brani notissimi. Tra tutti il Magnificat inciso e cantato da Mina. Sicuramente l'autore più noto nell'ambito della musica sacra contemporanea. 
Scrive wikipedia:
Autore di numerosi canti di ispirazione religiosa, liturgici e paraliturgici conosciuti in Italia e all'estero, nella sua discografia sono presenti importanti collaborazioni a progetti di artisti italiani e internazionali. Tra queste, Silent Night. A Christmas in Rome, realizzato nel 1998 insieme al leader dei Chieftains Paddy Moloney e Dalla Terra, disco inciso nel 2000 da Mina, per la quale ha composto i brani Magnificat e Nada te turbe.
Ha composto ed eseguito dinanzi ai pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XVI oltre 20 Oratori sacri ispirati a personaggi biblici o alla vita di grandi santi. Accanto a queste composizioni, meritano di essere citati altri tre oratori sacri: Cantico dei Cantici, scritto nel 2009 e rappresentato al Festival Anima Mundi di Pisa; Passio Caeciliae del 2011, eseguito a Roma ed a New York in occasione delle celebrazioni del 150º Anniversario dell'Unità d'Italia; Paradiso, Paradiso, rappresentato nel 2013 al 56° Festival dei Due Mondi di Spoleto, con la partecipazione di Giorgio Albertazzi come voce narrante.
Cappellano di Sua Santità dal 1993, nel 1997 è stato nominato da Giovanni Paolo II accademico virtuoso ordinario dell'Accademia dei Virtuosi al Pantheon (Pontificia Insigne Accademia di Belle Arti e Letteratura dei Virtuosi al Pantheon), della quale è assistente spirituale.
È stato responsabile musicale di alcuni importanti eventi del Grande Giubileo 2000, come la Giornata Mondiale della Gioventù e, nel 2008, con Leonardo De Amicis, dell'evento RAI La Bibbia giorno e notte, la più lunga diretta della storia televisiva.
Nel 2000, alla 57ª Mostra d'arte cinematografica di Venezia, viene presentato il film restaurato Christus di Giulio Antamoro del 1916, con nuove musiche di Marco Frisina, eseguite per l'occasione con trascrizione per due pianoforti in sincronia con le immagini.
Nel 2007 ha composto l'opera teatrale "La Divina Commedia opera musical", prima trasposizione musicale dell'omonimo capolavoro dantesco, in due atti, con libretto di Gianmario Pagano e Marco Frisina. Da gennaio 2009 è in scena anche il suo secondo lavoro per il teatro: Il miracolo di Marcellino, ispirata al romanzo di José Maria Sanchez Silva Marcellino Pane e Vino, con testi di Paolo Galli.
Nel 2011 è stato responsabile musicale per la diocesi di Roma nelle liturgie della beatificazione di Giovanni Paolo II, del quale ha composto anche l'Inno Ufficiale. Sempre nel 2011 ha diretto il Coro della diocesi di Roma nella sua prima tournée negli Stati Uniti, esibendosi nella Cattedrale di New York e nei più importanti teatri del New Jersey proponendo con successo sia brani sacri che brani tratti dalla tradizione musicale italiana.
Nel 2013 scrive le musiche dell'opera In Hoc Signo, rappresentata al Teatro dell'Opera di Belgrado, in occasione del 1700º anniversario dell’Editto di Milano.
Per il 2014 compone e orchestra Resurrexit, canti per le celebrazioni del Tempo pasquale, alcuni tratti dalla Messa VIII De Angelis ed elaborati polifonicamente; nello stesso anno compone l'oratorio Una luce sul monte sulla vicenda dei Santi Martiri di Otranto.
È stato promotore e coordinatore del Primo Convegno delle Corali Italiane, svoltosi a Roma nel settembre 2014, e del Giubileo delle Corali nell’ottobre 2016, che ha visto la partecipazione di oltre 10.000 cantori provenienti da tutto il mondo. Dal 2015 è direttore artistico del "Concerto con i Poveri e per i Poveri" che si tiene nell'Aula Paolo VI del Vaticano, che ha visto la partecipazione di Daniel Oren (alla prima edizione) e dei premi Oscar Ennio Morricone (alla seconda edizione) e Nicola Piovani (alla terza edizione).
Nel 2016 scrive le musiche per l'opera teatrale Catilina, in occasione della riapertura del Teatro Orione di Roma.
Nel febbraio 2017, in occasione del centenario del martirio di san Paolo, viene eseguito a Malta il suo oratorio Fino ai confini della Terra, ispirato alla narrazione del naufragio dell'apostolo Paolo a Malta.
Nel 2018 viene eseguita a Malaga (Spagna) la sua opera-oratorio Passio Christi; viene pubblicata in Brasile la raccolta Eis-me aqui, Senhor (Obras de Marco Frisina) ed esce nelle librerie il suo libro Mio canto è il Signore, libro-intervista a cura di Antonio Carriero.
Il 24 novembre 2019 viene eseguito a Mosca (Russia), nel Zaryadye Concert Hall, l'oratorio sacro Andrej Rublev. Lo sguardo, evento con il patrocinio del Ministero della Cultura della Federazione Russa.
La Libreria Editrice Vaticana pubblica nel 2019 il libro La santità è il volto più bello della Chiesa. Un itinerario alla luce della Gaudete et exultate del Card. Angelo De Donatis e di Mons. Marco Frisina ed in Spagna esce la raccolta di canti Es grande el amor del Señor (con traduzione dei testi in spagnolo di Antonio Tomás del Pino Romero).
Nel 2020 viene pubblicata la raccolta di canti Madre del Signore, sia in lingua italiana che in lingua spagnola (adattamento dei testi in spagnolo di Antonio Tomás del Pino Romero).