Bentrovati amici lettori ! Oggi 1 Giugno, denominato anche Mese del Sole o Mese della Libertà, è il primo mese dell’estate.
 
” Nella profondità dell’inverno, ho imparato finalmente che dentro di me esiste un’estate invincibile. “
Albert Camus
Mai come adesso la diatriba tra Essere e Apparire è stata più attuale. Tutti che cerchiamo di farci più belli sui social network per apparire al top, sempre perfetti, simpatici, amati, quando la realtà dell’essere è magari più triste e miserevole.Essere se stessi non è sempre facile e appagante. Solo che cambiare è troppo faticoso, quindi ricopriamo ciò che siamo con una patina che, però, alla minima avversità o al minimo soffio di vento viene via. Forse dovremo di nuovo concentrarci su ciò che siamo o che potremmo essere invece di cercare di apparire ciò che non siamo e che non saremo mai.
 
 ” Ci sono individui composti unicamente di facciata, come case non finite per mancanza di quattrini. Hanno l’ingresso degno d’un gran palazzo, ma le stanze interne paragonabili a squallide capanne.”
Cercando di sembrare ciò che non siamo, cessiamo di essere quel che siamo.
Le persone dimenticheranno cosa hai detto, dimenticheranno cosa hai fatto, ma le persone non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire!
 
Una grande verita’…
Tutti ti valutano per quello che appari. Pochi comprendono quel che tu sei .(Niccolò Machiavelli)
Chi stima se stesso è al sicuro dagli altri; indossa una corazza che nessuno può penetrare….La mia vita è cambiata quando ho iniziato a credere in me stessa ”.
 
Cogito ergo sum. [Penso, quindi sono] (Cartesio)
 
 
Sono guarito, signori: perché so perfettamente di fare il pazzo, qua; e lo faccio quieto! Il guaio è per voi che la vivete agiatamente, senza saperla e senza vederla la vostra pazzia.
(Luigi Pirandello)
 
__________________________________________________________
Da il Tempo dell’Anima
Le mie Poesie XVII settimana
 
CecalSrl

Notte d’estate.

Era una notte 
di fine estate
sotto un cielo 
intarsiato di stelle.
Quanto amore…..

In un giardino 
dai profumi d’Oriente
noi, anime erranti…
non più distanti,
insieme….frementi !

Dialoghi di sospiri,
tra mantelli di luna
e rami di luce….
in un poema di silenzi….
Si accendeva il tempo :

” Era il risveglio …dei cuori stanchi. ”

Ti ho cercato.

In quel raggio di sole
che bussa alla finestra che dà sul fiume.
Ti ho cercato
nel volo delle rondini,
mentre ascoltavo il vento
e un aquilone volava alto…
sulle colline del cielo.

Ti ho cercato

era di notte…in un giardino.
nel profumo di un fiore
appena sbocciato…
meraviglia del Creato.
Nelle nubi portate dal vento,
nel cuore della pioggia…
Nei sorrisi della gente e…
nelle parole non dette…

Ti ho cercato

Nei silenzi dell’anima….
quante emozioni …
sospese nelle luci di un tramonto!
Ti cerco ancora
Guardando l’orizzonte
dove il mare ed il cielo ….
si confondono,
nella malinconia della sera,,,
Fra vissuto e sognato ;
” Tu …la mia più bella Poesia d’Amore “…
scritta nei giorni e vissuta in attimi
che non avevano parole !

Grazie a tutti voi di seguirmi.

Carmela.

Altri link sull’autrice:

Le poesie di Carmela Genduso (Biografia…)

Il tempo dell’anima, il nuovo libro di Carmela Genduso

La pagina FB dell’autrice

LA SEZIONE SUL NOSTRO BLOG

 

PER COMPRARE IL LIBRO CLICCARE SULLA COPERTINA